La Coscienza di Zeno: per l'intertestualità di Ritmo Lento

Abstract

Nonostante sia noto l’interesse per la letteratura italiana da parte di Carmen Martín Gaite, e nonostante quest’interesse sia stato registrato da numerosi critici che ne hanno visto il riflesso nell’opera dell’autrice salamantina, l’influenza dell’opera di Italo Svevo non è mai stata studiata in maniera sistematica e approfondita. Eppure, la stessa Martín Gaite cita lo scrittore triestino come esempio. Nello studio che segue si vuole mettere in luce come La coscienza di Zeno costituisca, sia dal punto di vista strutturale sia dal punto di vista tematico, l’intertestualità fondamentale della composizione di Ritmo Lento

    Similar works