29 research outputs found

    VIVENDO VINCERE SAECVLA. Ricezione e tradizione dell’antico. Atti del Convegno Internazionale (Trieste, 29-31 gennaio 2020)

    Get PDF
    Il Nachleben, la “vita postuma” della cultura antica ù un tema la cui importanza cresce, negli studi umanistici, di pari passo con la precisazione dei diversi modi di valutare i fenomeni (secondo l’ottica della fortuna, della tradizione classica, della ricezione dell’antico), con il rafforzarsi della capacità di comprenderli in sistemi di rapporti complessi e con il bisogno di ridare significato al passato classico nella vita della società e della scuola. La struttura del Convegno “Vivendo vincere saecula. Ricezione e tradizione dell’antico”, tenutosi a Trieste nel gennaio del 2020, riflette la consapevolezza delle diverse visioni, dei metodi, delle applicazioni possibili, dedicando anche uno spazio alla traduzione in progetti didattici di contenuti presentati nei panels della teoria e degli approfondimenti multidisciplinari

    L'Orestea in scena: qualche osservazione sull'uso di Eschilo nella Grecia moderna

    Get PDF
    Il testo ripercorre alcune tappe della fortuna dell'opera di Eschilo in Grecia dalle prime traduzioni in lingua moderna fino al 2019

    Scavi archeologici sui Monti della Tolfa nel secolo XIX. Vicende, reperti e documenti

    Get PDF
    Nel corso del XIX secolo furono effettuate campagne di scavo e di ricerche archeologiche in necropoli etrusche situate nell’attuale territorio comunale di Tolfa, come quelle in localitĂ  Capannone, Pian Conserva, Pian dei Santi e Pian Cisterna, per iniziativa anche di notabili locali, che ottennero le autorizzazioni necessarie secondo la normativa allora vigente. L’identificazione dei relativi documenti, confluiti nell’Archivio di Stato a Roma, ha permesso di identificare i protagonisti, di conoscerne le vicende e infine di rintracciare le antichitĂ  rinvenute descritte nei rapporti di scavo. I reperti non confluirono soltanto in collezioni locali e nazionali, come a Roma (Musei Capitolini) e CittĂ  del Vaticano (Museo Gregoriano Etrusco), ma anche in Belgio a Bruxelles (MusĂ©e d’Art et d’Histoire), in Germania a Karlsruhe, (Badisches Landesmuseum), in Russia a Mosca (Museo Puskhin), in Francia a Parigi (MusĂ©e du Louvre), sia conservando notizie sulla localitĂ  di provenienza, sia perdendole.La ricerca ha consentito di acquisire non solo reperti ormai dimenticati, ma anche informazioni su periodi storici non documentati dagli scavi effettuati in seguito su quelle necropoli

    Il sogno in Sofocle ed Euripide

    Full text link
    Tesis doctoral inédita cotutelada por la Università degli Studi di Trento y la Universidad Autónoma de Madrid, Facultad de Filosofía y Letras, Departamento de Filología Clåsica. Fecha de lectura: 25-09-202

    Leucippides in Greek myth: abductions, rituals and weddings

    Get PDF
    This project focuses on the myth of the Leucippides. The two daughters of the Messenian king Leucippus, occasionally identified as Phoibe and Hilaeira, are mostly known for being abducted by the Dioscuri in a secondary episode of the Dioscuri’s life. Their story is short and lacking in details, but it has a huge potential for an interdisciplinary approach meant to highlight the relevance and diversity of uses of an allegedly minor myth. The sources available are limited in number but span the sixth – possibly seventh – century BC to the Imperial age and are spread throughout Greece and Magna Graecia. It is doubtless a persistent and widespread myth. I have chosen an innovative transversal approach, rarely used in the field, to pursue the clearest and most complete picture of the Leucippides possible given the current state of knowledge. All primary sources – ranging from poetry to historiography, epigraphy, visual arts and archaeology – have been considered. Every source has been analysed in its individuality, against its cultural backdrop and, finally, in relation to the others. This research pursues a better understanding of the story of the Leucippides. At its core, my study aims to take a step further than the mere collection and description of all sources available; my goal is the identification of the meanings and ways of use of our myth in different contexts in the Greek world and, where possible, the recognition of larger trends that bypassed geographical boundaries. In particular, the present research investigates the relationship between the myth of the Leucippides and its wider social and cultural context, inside the society in which it appears, taking into due account the different times and places. I analyse a series of points of interest that isolate the Leucippides from the backdrop of similar myths. The story of the Leucippides, in fact, contributes to the discussion of female identity-making processes in Greece, of active relationships between myth and society, of the cultural and exemplary nature of abduction stories and their connection to marriage, and of the transmission, geographical expansion and reception of myth in different contexts. This study is innovative in its approach to the entirety of sources available and unique in its reconstruction of a long-neglected myth and of its interaction with more articulated questions concerning society and culture. Given the large number of secondary characters in Greek myth and the limited pool of studies devoted to them so far, studies such as mine could serve as a model for others to follow. This study will be a stepping stone for further studies on the Dioscuri and Helen through the family and the thematic connections tying them to the Leucippides, but also for comparative approaches to abduction and related Indo-European myths

    Commedia antica e campagna attica. I "Contadini" e le "Navi mercantili" di Aristofane

    Get PDF
    La presente tesi di dottorato presente l'edizione critica e il commento di due commedie frammentarie di Aristofane: i "Contadini" (Î“Î”Ï‰ÏÎłÎżÎŻ) e le "Navi Mercantili" (ᜉλÎșÎŹÎŽÎ”Ï‚). Queste due piĂšce sono accomunate dal topos letterario di una campagna idealizzata riscontrabile, in particolare, anche in "Acarnesi" e "Pace". L’introduzione generale affronta, da un punto di vista letterario, il tema della campagna e della sua idealizzazione nell’intera produzione teatrale attica (tragedia, commedia e dramma satiresco), prendendo in considerazione sia le opere conservate sia le frammentarie

    Sacrum facere. Atti del IV Seminario di Archeologia del Sacro

    Get PDF
    Sacrum Ăš una delle occasioni in cui studiosi italiani e stranieri possono incontrarsi per scoprire nuovi documenti, compararli o mettere in discussione opinioni che sembrano superate. Questo volume Ăš dedicato alle figure sacre: alle divinitĂ , ai sacerdoti e ai devoti, scoprendo con piacere studi che si completano o dialogano tra loro, al di lĂ  delle fonti studiate, archeologiche, epigrafiche, iconografiche o letterarie

    Il sussurro di una brezza leggera. Ricordo di Filippo C\ue0ssola

    Get PDF
    Raccolta degli studi pubblicati nel decennale della scomparsa di Filippo C\ue0ssola, professore di storia greca e romana dal 1958 al 1998 nell'Universit\ue0 di Triest
    corecore