182 research outputs found

    Il "classico'"secondo Isgrò

    Get PDF

    Un battito di ciglia. La bellezza come antidoto alla guerra.

    No full text

    La Pace sulla scena. Commedia antica e versioni moderne a confronto

    Get PDF
    Aristofane trascorre quasi tutta la vita in guerra o sotto assedio, e perora con forza la causa della pace in diverse commedie: tra quelle superstiti Acarnesi, Pace e Lisistrata ricorrono con frequenza in momenti storici turbolenti, in zone di conflitto e di confine. Anche fuori scena sono fonte d’ispirazione per riscritture e allestimenti, pellicole cinematografiche, romanzi, fumetti e altre forme narrative e di finzione. La Pace, oggetto del presente contributo, è protagonista di due allestimenti di successo e per molti aspetti esemplari: Pace! Esorcismo da Aristofane, di Marco Martinelli (2006) e Pace, regia di Daniele Salvo, per la prima volta al teatro greco di Siracusa dal 9 al 23 giugno 2023.The Greek comic author Aristophanes has lived under siege, and war, for a major part of his life. His cry for peace dominates his comedies, and notably three of the surviving ones: Acharnians, Peace, and Lysistrata. Thus, so far, they have been mostly adapted and staged in war zones and conflicts. But they also inspired movies, comics, literature, and fiction. Our focus is Peace, and two case-studies of successful productions: the adaptation written and directed in 2006 by Marco Martinelli, and the latest directed by Daniele Salvo, produced by Inda Foundation, and staged in 2023 for the first time at the Greek theatre of Syracuse (9-23 June)

    Implacabile Elettra: Figlia Sorella Guerriera

    No full text
    Elektra, daughter of Agamemnon and Clytemnestra, is an extraordinary example among ancient characters, as she is depicted with variations by all three Greek major playwrights, in four surviving tragedies: Aeschylus (Libation Bearers), Sophocles (Elektra), and Euripides (Elektra and Orestes). As for modern reception, she is still very popular in theatre as well as in literature, arts, and different medias (films, novels, poems, comics). After a survey on the ancient sources, we focus on less known and most recent case-studies, which show in our opinion new, interesting features compared to her past appearances

    Cancello Virgilio perché lo sento sulla mia pelle

    No full text

    Editoriale/Editorial/Éditorial/Editorial

    Get PDF
    Editoriale/Editorial/Éditorial/Editorial: Estetiche del trauma&nbsp

    A lezione di regia teatrale. Conoscere lo spettacolo teatrale attraverso il racconto degli allestimenti. Quaderno n.4: Pace di Aristofane, Pace! Esorcismo da Aristofane

    No full text
    Sin dalle origini, nell’antica Atene, la pratica teatrale comprende due aspetti complementari: la drammaturgia e la regia. I drammi nascono come copioni, destinati ad essere imparati a memoria. Una volta trascritti diventano parte di una lunga catena di tradizione e ricezione, formata da innumerevoli traduzioni e riscritture. Ne danno testimonianza i testi qui raccolti, per la prima volta sottoposti a un confronto diretto: Pace di Aristofane, nella traduzione di Martina Treu, e Pace! Esorcismo da Aristofane di Marco Martinelli, riscrittura della stessa commedia, rivista, corredata di note e del saggio inedito Aristofane a Pompei. All’antica città vesuviana il volume fa capo per nascita e fine, come premessa e manuale di ‘istruzioni per l’uso’ al più ampio progetto aristofaneo mai prodotto finora: Sogno di volare, dopo il successo di Uccelli (2022) prevede l’allestimento di una ‘trilogia aristofanea’, prodotta da Parco Archeologico di Pompei e Ravenna Festival. Il volume intende fornire ad attori, lettori e spettatori, ma anche ai visitatori di Pompei, strumenti utili per fruire dei testi nella loro dimensione teatrale, secondo l’intento che caratterizza l’intera collana

    Non solo Orfeo. Buzzati e i classici

    No full text
    Dino Buzzati e i classici: un amore iniziato al Liceo Parini di Milano - da lui frequentato dal 1921 al 1924 con professori illustri e ottimi voti (8 in latino e greco, di contro al 7 in italiano) e professato al massimo grado in Poema a fumetti, libera trasposizione del mito di Orfeo e Euridice. Questo il punto di partenza dell’indagine, ancora in corso, che si sviluppa parallelamente lungo due assi di ricerca: da un lato si ricercano personaggi, temi, echi e stilemi classici nell’intera produzione buzzatiana, dall’altro lato si inquadra quest’ultima nel contesto dell’epoca in materia di ricezione dei classici (la cosiddetta classical reception), che ha una fioritura internazionale sempre più cospicua e rigogliosa nell’arco della vita di Buzzati. Il percorso su questo doppio binario mira a verificare se e come i classici greci e latini ma anche le loro riletture e rivisitazioni abbiano condizionato l’autore, nonché possibilmente formulare alcune ipotesi sul suo rapporto coi classici, che non si palesa tanto in superficie quanto in profondità: e più si scava più si rivela viscerale, complesso, contraddittorio, misterioso, affascinante, in piena coerenza con la personalità e la poetica dell’autore

    Eschilo in Sicilia: l’Agamènnuni di Isgrò - Pirrotta (1983-2021)

    No full text
    In Sicily, where Aeschylus spent his last days, Syracuse has been hosting a festival of classical productions since 1914, when "Agamemnon" re-opened the ancient Greek theatre. For the past century, all over Sicily, this play and the entire "Oresteia" was (and is) frequently chosen in order to celebrate the-foundation (or rebirth) of a community, or to reflect dramatic events, such as earthquakes and mass movements which inundate and submerge Sicily. Such is the case of the tragedy "Agamènnuni", based on Aeschylus’s drama, and first part of the trilogy "Orestea di Gibellina", by the Sicilian artist and playwright Emilio Isgrò (Barcellona di Sicilia, 1937-): first staged in 1983, as a choral performance on the ruins of the town of Gibellina, and re-performed on 9th July 2021 as a monologue by Vincenzo Pirrotta. The latter, a Sicilian actor, playwright and director, has previously adapted "Eumenides", and other ancient texts in his own language, and style, and performed them over decades in Gibellina, in ancient Greek theatres as well as in non-conventional place, in Sicily and abroad. The study aims at showing how, in both artists, Sicily appears as a crossroad and a melting pot of cultures and languages, where Greek heritage is still vibrant, and strong
    • …
    corecore