99 research outputs found

    Tragedy and paratragedy in Longus' Daphnis and Chloe

    No full text
    Personaggi, scene ed elementi comico-tragici nel romanzo 'Le avventure di Dafni e Cloe' di Longo Sofist

    Antigone da Tebe alle dittature del Novecento: le interpretazioni politiche del mito

    No full text
    L’intervento si sofferma sulle riscritture novecentesce di Antigone in chiave politica, tra cui in particolare le opere di Walter Hasenclever, António Sérgio de Sousa, Jean Anouilh, Rolf Hochhuth, Elisabeth Langgässer, Felix Lützkendorf.The purpose of this intervention is to illustrate the fortune of the myth of Antigone, interpreted in a political key, in the twentieth century, in particular in the literary works by Walter Hasenclever, António Sérgio de Sousa, Jean Anouilh, Rolf Hochhuth, Elisabeth Langgässer, Felix Lützkendorf

    Su alcune riscritture in chiave politica del mito di Antigone nel Novecento

    No full text
    La rilettura del mito di Antigone come filtro interpretativo della contemporaneità trova una delle sue massime espressioni nel Novecento in corrispondenza con le tragiche esperienze dei regimi dittatoriali che con le loro sanguinose repressioni e violazioni dei diritti umani caratterizzarono la storia europea soprattutto fra i due conflitti bellici. Nell’ambito della ricchissima e quanto mai variegata galassia delle riscritture politiche del mito, la Antígona di António Sérgio rappresenta uno dei primi e più interessanti esempi, unico nel suo genere per molti aspetti, non ultimo l’afflato pedagogico che vede nell’eroina un modello a cui ispirarsi per la nascente democrazia. Su alcune di queste Antigoni politiche si sofferma il mio intervento, che prendendo le mosse dal dramma di Walter Hasenclever (1917), ambientato in una Tebe spettrale fuori dalla storia e proprio per questo efficace specchio interpretativo della Germania contemporanea, seleziona alcune delle rivisitazioni meno celebri e tuttavia particolarmente esemplificative dei diversi approcci al mito. Tra queste, oltre alle più note Antigoni di Salvador Espriu, Jean Anouilh e Bertolt Brecht, anche la breve prosa Die Berliner Antigone di Rolf Hochhuth (1963), liberamente tratta dalla vicenda di Rose Schlösinger, un’esponente del gruppo di resistenza denominato spregiativamente dai Nazisti «l'orchestra rossa», fatta ghigliottinare da Hitler nel 1943; il dramma Die cyprische Antigone di Felix Lützkendorf (1957), che ambienta la vicenda nella contemporaneità, facendo di Antigone una rivoluzionaria cipriota in lotta con il governo coloniale inglese oppressivo e tirannico; il poema Des Mille Antigones di Charlotte Delbo (1979), ispirato alla storia del villaggio di Kalavrita, nel Peloponneso, i cui 1300 uomini, fucilati per rappresaglia dai Tedeschi in ritirata il 13 dicembre 1943, furono raccolti e sepolti dalle loro donne in un mausoleo immenso, nel quale si materializza – come sema visibile - la grandezza sovrumana di Antigone, l’eroina dai mille volti

    Il mito come filtro interpretativo della realtĂ : la guerra di Troia nella tragedia attica di V secolo

    No full text
    La guerra di Troia nei testi dei tragediografi attici, da Eschilo a Sofocle a Euripide

    Le guerre persiane nella tragedia attica di V secolo: i Persiani di Eschilo e il precedente di Frinico

    No full text
    I Persiani di Eschilo sono l’unico dramma conservato che prenda a soggetto non il mito bensì eventi storici recenti: il fallimento dell’invasione della Grecia ad opera del re persiano Serse nel 480/479 a.C. Dopo avere esaminato il contesto storico della rappresentazione, il saggio si sofferma in un’analisi commentata del dramma, anche in rapporto ai due precedenti drammi di Frinico, La presa di Mileto e i Persiani, anch’essi dedicati allo scontro tra la Grecia e l’impero persiano.The Persians of Aeschylus is the only surviving Greek tragedy which deals with contemporary events instead of mythology: the failure of the invasion of Greece by Xerxes in 480/479 BC. After examining the historical context of the representation, the essay provides an analysis, scene by scene, of the drama, also in relation to the two previous plays by Phrynichus, The Capture of Miletus and the Persians, both dealing with the clash between Greece and the Persian Empire

    La preghiera nei testi letterari della Grecia antica

    No full text
    Analisi delle tipologia di preghiera all'interno dei testi letterari della Grecia antica, da Omero alla tragedia attica di V secolo

    Manipolazioni di un mito: Prometeo classico e contemporaneo

    No full text
    Legato alla scoperta del fuoco e all\u2019inizio del processo di civilizzazione, Prometeo \ue8 tra i miti fondanti della cultura occidentale. La straordinaria poliedricit\ue0 di questo personaggio mitico, che nella storia della ricezione ha dato luogo a divergenti e talora antipodali interpretazioni, \ue8 riscontrabile in nuce gi\ue0 nei primi testi letterari, a loro volta ispiratori di innumerevoli rifunzionalizzazioni presso i moderni. L\u2019articolo indaga alcune delle maggiori manipolazioni a cui il mito \ue8 stato sottoposto dall\u2019antichit\ue0 all\u2019et\ue0 contemporanea.Connected with the discovery of fire and the beginning of the civilisation process, Prometheus is one of the founding myths of Western culture. The extraordinary versatility of this mythical figure, which in the history of reception has produced divergent and sometimes antipodal interpretations, can already be found in the most ancient literary texts, which in turn have inspired a long series of new functionalization. The article examines some of the most significant manipulations of this myth from antiquity to the contemporary age

    La questione dell\u2019autenticit\ue0 del Prometeo Incatenato e le teorie del \u2018falso\u2019 eschileo

    No full text
    Survey on the question of Prometheus\u2019 authorship, with a focus on the story of plagiarism theories. According to Wilhelm Schmid, only Prometheus Unbound was written by Aeschylus as Monodrama; an unknown author (perhaps a metic from Ionia, strongly influenced by Aeschylus) wrote Prometheus Bound, a \u203aLesedrama\u2039 in imitation of the Unbound, a few years before Sophocles\u2019s Antigone and Ajax. Martin L. West identifies the author with Euphorion, a son of Aeschylus, who wrote and staged the entire tragic trilogy under his father\u2019s name not earlier than the late 440s. Nikos Manousakis, starting from statistical researches showing the affinity of the language of Prometheus Bound with Sophocles, suggests that the author may be Euaion, brother of Euphorion, who perhaps acted as an actor in Sophocles\u2019 plays

    Manipolazioni di un mito: Prometeo tra antichi e moderni

    Get PDF
    Connected with the discovery of fire and the beginning of the civilisation process, Prometheus is one of the founding myths of Western culture. The extraordinary versatility of this mythical figure, which in the history of reception has produced divergent and sometimes antipodal interpretations, can already be found in the most ancient literary texts, which in turn have inspired a lengthy series of new adaptations. The article examines some of the most significant manipulations of this myth from antiquity to the contemporary age.Legato alla scoperta del fuoco e all’inizio del processo di civilizzazione, Prometeo è tra i miti fondanti della cultura occidentale. La straordinaria poliedricità di questo personaggio mitico, che nella storia della ricezione ha dato luogo a divergenti e talora antipodali interpretazioni, è riscontrabile in nuce già nei primi testi letterari, a loro volta ispiratori di innumerevoli rifunzionalizzazioni presso i moderni. L’articolo indaga alcune delle maggiori manipolazioni a cui il mito è stato sottoposto dall’antichità all’età contemporanea

    L\u2019accoglienza dello straniero nei testi letterari della Grecia antica: diritti e doveri della \u2018xenia\u2019

    No full text
    Questo saggio si propone di indagare il tema dell\u2019accoglienza dello straniero nelle rappresentazioni letterarie della Grecia antica fi no al V secolo. Dopo una breve premessa terminologica, l\u2019analisi si concentra soprattutto sui poemi omerici (in particolare sulle scene di ospitalit\ue0) e sul teatro attico. Nell\u2019Odissea l\u2019ospitalit\ue0 costituisce un valore etico-religioso altissimo, oltre che una marca distintiva dei popoli civili; anche la tragedia attica molto insiste sull\u2019indicazione che in ogni circostanza lo straniero, greco o barbaro che sia, vada accolto e protetto, pena la taccia di estraneit\ue0 al civile e condiviso uso ellenico. Per contro, la poesia comica tende a cogliere e riprodurre in modo diretto le tensioni in atto nella multiculturale societ\ue0 ateniese, adottando la prospettiva del popolo, a cui poeta spesso strizza l\u2019occhio (di qui le rappresentazioni spesso caricaturali se non addirittura ingiuriose degli xenoi)
    • …
    corecore