32 research outputs found

    Durata del comodato ed esigibilità dell’obbligazione restitutoria

    No full text
    Il saggio critica il recente orientamento giurisprudenziale secondo cui, oltre al comodato con previsione (esplicita o implicita) di un termine ex art. 1809 c.c., e al comodato senza determinazione di durata ex art. 1810 c.c., sussisterebbe un tertium genus, il comodato senza determinazione di tempo, in cui il comodante sarebbe implicitamente privato del potere di chiedere la restituzione che spetta al comodante. Laddove il comodato non preveda (esplicitamente o implicitamente) una determinazione di durata, è sempre applicabile l’art. 1810 c.c. In base alla natura del bene concesso in comodato, all’uso cui il medesimo è destinato o agli accordi presi, l’obbligo di restituzione, gravante sul comodatario, può essere inesigibile prima del decorso di un congruo termine, da determinare secondo buona fede

    Le vicende estintive: Prescrizione e decadenza

    No full text

    Le persone autorizzate al trattamento dei dati personali

    No full text

    Note sulla responsabilitĂ  disciplinare e professionale dello psicologo

    No full text
    La giuridicità e la cogenza delle regole deontologiche relative a una determinata professione devono essere valutate in base al rapporto con la nostra legislazione. La valutazione deve essere duplice, interna ed esterna alla disposizione considerata. Dal punto di vista interno, si possono distinguere regole deontologiche emanate da un ente associativo espressamente disciplinato dalla legge; regole deontologiche emanate da un ente associativo non espressamente disciplinato dalla legge; regole deontologiche di formazione consuetudinaria. Dal punto di vista esterno, si possono distinguere regole deontologiche oggetto di rinvio specifico da parte delle norme di legge; regole deontologiche oggetto di un richiamo generico da parte delle norme di legge; regole deontologiche per le quali non sussiste alcun rinvio o richiamo. Sulla base di questa duplice valutazione, e sul rapporto con la nostra legislazione, è possibile stabilire giuridicità e cogenza della regola deontologica considerata

    Cryopreserved Gamete and Embryo Transport: Proposed Protocol and Form Templates-SIERR (Italian Society of Embryology, Reproduction, and Research)

    No full text
    Introduction: In Italy, the transport of cryopreserved biological material is controlled by several Decrees (Legislative Decree No. 191/2007 and No. 16/2010 and Health Ministry's Decree of October 10, 2012). Given the nature of their applications, the transport of reproductive cells has peculiar quality and safety requirements that must be applied universally, minimizing the chance of error. To standardize the cross-border shipping procedure to meet the quality, traceability, and safety criteria for cells and tissues, it is appropriate to establish a unified process using the same tools, forms, and communication channels. Methods: A working group has been created by SIERR. This "FOCUS Group" was constituted by representatives from Italian-assisted reproductive technology centers and sperm banks who worked together to define joint procedural steps and create specific forms to support the movement of cryopreserved samples. Results: The FOCUS Group identified the critical steps in the communication procedures between Italian centers and created the related forms: patient authorization, request from the recipient center, critical checks carried out by both sending and recipient centers, start of samples transfer, collection, transport and taking responsibility of the biological material, acknowledgment of samples arrival, and acknowledgement of any adverse event that occurred. Discussion: Indications on shipping between tissue institutions and legal responsibilities are important points and a working protocol with shared transport forms has been defined. Standard Operating Procedures are necessary in light of the increasingly widespread movement of biological samples between the various countries, and represent a valid means of support for the patients who could have a higher awareness of safety and traceability during each stage of gamete transport

    La procreazione medicalmente assistita: spunti dalla dottrina sociale della Chiesa

    No full text
    Il presente saggio approfondisce indicazioni e orientamenti della dottrina sociale della Chiesa in materia di procreazione medicalmente assistita. Si prendono in considerazione vari aspetti, dalla condizione dell’essere umano come fine e mai come mezzo ai figli come doni da accogliere e amare, e non come oggetti da pretendere e ottenere. Fra gli altri approfondimenti, spicca anche l’importante distinzione tra fecondità e fertilità, in relazione al progetto di vita proprio di ciascun uomo

    Tutela della riservatezza e protezione dei dati personali nel diritto di famiglia

    No full text

    Protezione dei dati personali e figure professionali

    No full text

    Coerenza e legislazione nazionale (sul rapporto tra Codice civile e leggi speciali)

    No full text
    Il contributo fa parte di una più ampia ricerca dedicata ad un c.d. fitness check sul codice civile. La coerenza tra codice civile, da un lato, e legislazione speciale (con particolare riferimento ai codici di settore), dall’altro, sembrerebbe oggi più complicata ma non totalmente compromessa. A tale riguardo, la dottrina civilistica può assumere un ruolo di crescente importanza nel futuro.The paper is part of a broader research on the so-called “fitness check” on the Italian Civil Code. Today the consistency between the Civil code on one hand and the special legislation (with particular reference to the sector codes) on the other seems problematic, but not totally endangered. In this regard, the civil law doctrine may assume an increasingly important role in the future

    Il titolare e il responsabile del trattamento

    No full text
    La disciplina giuridica applicabile al trattamento dei dati personali è profondamente mutata dopo l'entrata in vigore del Reg. UE n. 2016/679 e del d. lgs. n. 101/2018. Il contributo analizza in particolare il titolare e il responsabile del trattamento, alla luce di tali riforme.The legal framework on the use of personal data has deeply changed after the entry into force of the EU Regulation no. 2016/679 (GDPR) and the Italian Legislative Decree no. 101/2018. In particular, the work examines the role of the data controller and the data processor in light of these reforms
    corecore