27 research outputs found

    Funzione amministrativa, giudizio penale e prevedibilitĂ 

    No full text
    Il saggio sottopone a valutazione critica, alla luce dei criteri di prevedibilitĂ  dettati dalla Corte Edu, l'orientamento dominante della giurisprudenza penale in tema di sindacato del giudice penale sugli atti amministrativi in materia edilizia e urbanistica

    Alcuni aspetti della giurisprudenza recente in materia di concessioni idroelettriche

    No full text
    Il saggio mette in luce tre aspetti essenziali della disciplina in materia di concessioni idroelettriche, analizzando criticamente un filone giurisprudenziale cui la ricerca scientifica non ha finora dedicato alcuna attenzione: i riflessi della liberalizzazione del mercato elettrico sulle regole per l'assegnazione delle concessioni idroelettriche; le conseguenze della regionalizzazione delle competenze in materia di risorse idriche sulle scelte relative alla destinazione idroelettrica della risorsa; i limiti ambientali alla pianificazione degli usi delle acque pubbliche

    Le procedure autorizzative per le fonti rinnovabili di energia e il rapporto tra obiettivi di decarbonizzazione e la tutela di altri interessi pubblici

    No full text
    Il saggio si interroga sulle ragioni giuridiche del fallimento delle politiche di incentivazione delle fonti rinnovabili concentrando l'attenzione sulle lacune e ambiguità della legislazione sulle procedure autorizzative e mettendo in luce la profonda divaricazione tra la ricostruzione del sistema operata dalla Corte costituzionale e quella affermatasi nella prevalente giurisprudenza amministrativa. I temi esaminati criticamente sono quelli rivelatisi maggiormente problematici per la diffusione delle fonti rinnovabili, cioè il conflitto tra localizzazione degli impianti eolici e fotovoltaici e tutela del paesaggio, da un lato, e tutela del suolo agricolo, dall'altro. Nella parte finale del saggio, vengono esaminate le recenti disposizioni che, in funzione dell'attuazione del PNRR sulla transizione energetica, hanno introdotto per la prima volta una forma vera e propria di programmazione degli impianti da fonti rinnovabili sul nostro territorio e se ne mettono in evidenza le lacune, proponendone alcune integrazioni e chiarimenti, anche alla luce della introduzione della tutela dell'ambiente nella Costituzione

    Il riparto di giurisdizione e la giurisdizione del giudice ordinario. Commento agli artt. 2, 4 e 5 All. E l. 20 marzo 1865, n. 2248

    No full text
    Il commento agli articoli 2, 4 e 5 della legge del 1865 ricostruisce criticamente i temi del riparto di giurisdizione tra giudice ordinario e giudice amministrativo e dei poteri del giudice ordinario nei confronti della pubblica amministrazione

    I cambiamenti climatici come problema di diritto pubblico universale

    No full text
    Il saggio si interroga sulle cause istituzionali del fallimento delle politiche internazionali di contenimento delle emissioni climalteranti, individuandole nella mancanza di coordinamento tra la Convenzione quadro sui cambiamenti climatici e il quadro giuridico che sorregge la globalizzazione

    Giudice naturale e organizzazione della giustizia amministrativa

    No full text
    Il lavoro sottolinea la rilevanza dei criteri automatici di selezione del relatore della causa nelle controversie davanti al giudice amministrativo al fine di garantire l'indipendenza della giurisdizione

    Il governo dei beni pubblici tra proprietĂ  e funzione amministrativa

    No full text
    Il saggio riesamina criticamente il rapporto tra il, concetto di bene pubblico e i tratti caratteristici della sua disciplina, adottando un approccio casistico e mettendo in evidenza la problematicitĂ  delle scelte amministrative di governo degli usi dei beni pubblici

    La disciplina del demanio idrico e l'acquisizione della risorsa per il consumo umano

    No full text
    Il saggio ricostruisce il complesso e stratificato sistema normativo che presiede al rilascio delle concessioni di derivazione di acque pubbliche e individua criticamente i punti problematici dai quali emerge la mancanza di garanzia effettiva della prioritĂ  delle esigenze per il consumo umano, pur sancita formalmente dalla legge

    Norme imprecise, qualificazione dei fatti ed estensione della cognizione del giudice amministrativo

    No full text
    Il saggio riflette criticamente sui limiti del giudizio di fatto nel processo amministrativo di legittimitĂ , prendendo spunto dalla riflessione che a questo tema Aldo Travi ha dedicato dall'inizio degli anni ottanta ad oggi, a partire dalla consapevolezza di quanto ancora l'assimilazione del processo amministrativo al giudizio di cassazione continui a condizionare in negativo il potere giudiziale di qualificazione dei fatti in applicazioni di disposizioni legisaltive imprecise (concetti giuridici indeterminati e clausole generali)
    corecore