12 research outputs found

    News ed eventi: grandi Eventi tra oggi e domani

    Get PDF

    News ed eventi: i parcheggi di interscambio

    Get PDF

    News ed eventi: pedonalizzazioni nel mondo

    Get PDF

    Trasformazioni urbane verso la mobilità dolce: il caso di Istanbul

    No full text
    The article described the recent urban transformations of Istanbul city (Turkey) in relationship to the implementation of pedestrian areas and the use of soft mobility. Transport system has been widened and integrated recently very quickly in the city: in the last two years the tram line has been strengthened, two funiculars are been inaugurated and a new transportation node have been realized. Each actions and each realizations have had a great interest in pedestrian areas. Maritime lines are been implemented and connected with public transport system. Therefore development and requalification of Istanbul city have been driven from the transformation of transport system that represents the real spin-off of urban regeneration. The ancient district of Sultanahmet has entirely been retrained and connected, through fast tramway that cross all the district, to the rest of the city and to suburban areas. The Beyoglu district that, after the Independence it was fallen in total downfall, has again become elegant. The Independence Avenue has been made pedestrian and it has been endowed with a vintage tramway that connetted the Taksim interchange node, endowed with one subway and one funicular, with Tünel interchange node, endowed with fast tramway and bus line. The article underlines as the urban retraining of the city of Istanbul has been driven from integrated transport and urban planning politics and also from politics on the social safety

    Alta Velocità e innovazioni tecnologiche e funzionali

    Get PDF
    La realizzazione di linee e di stazioni dell’Alta Velocità, oltre ad influire sullo sviluppo urbanistico delle aree interessate, sta cambiando radicalmente le relazioni spazio-temporali fra i diversi centri urbani connessi dalla rete del trasporto su ferro. Da un lato sono mutate le funzioni assunte dai contenitori-stazione e dall’altro sta mutando la domanda di trasporto che promuove, per le tratte coperte dalle linee dell’Alta Velocità, il treno rispetto all’aereo e alla macchina. In Italia, sulla scia del modello francese, il Gruppo Ferrovie dello Stato RFI, al fine di rendere più confortevole ed efficiente il viaggio sui treni ad Alta Velocità, ha dotato i nuovi treni di numerose innovazioni tecnologiche. Per quanto riguarda l’utilizzo di nuove tecnologie lungo le linee dell’A.V., l’articolo individua la variazione delle abitudini degli utenti al mutare dell’offerta dei servizi predisposti dalle compagnie trasportistiche. La tecnologia utilizzata sui nuovi treni dell’Alta Velocità cambia dunque il concept del viaggio: il valore aggiunto della tecnologia Wi-Fi introdotta sui treni rende la scelta del trasporto su ferro più produttiva rispetto gli altri modi di trasporto quali la macchina o l’aereo. La finalità dell’articolo è da un lato individuare il ruolo urbano assunto delle stazioni dell’Alta Velocità e dall’altro evidenziare come al mutare dell’offerta di trasporto, in termini di servizi offerti ad alto contenuto tecnologico, muta contestualmente anche la domanda di trasporto sul territorio e come tutto questo incida dunque sul governo delle trasformazioni territoriali. Questo è il nuovo importante ruolo della pianificazione: alcune delle nostre più importanti città stanno radicalmente trasformandosi proprio inserendo nei loro cuori le stazioni dell’Alta Velocità come elementi-chiave di accessibilità, vitale per la competitività in tutti i settori economici. Allo stesso modo le stazioni diventano fondamentali per la rigenerazione delle aree in cui sono localizzate offrendo maggiore connettività alle stesse e puntando sulla rivitalizzazione economico-sociale

    Trasformazione urbana verso la mobilità dolce: il caso di Istanbul

    Get PDF
    Nell’articolo si descrivono le recenti trasformazioni urbane della città di Istanbul in Turchia in relazione all’implementazione di aree pedonali e all’utilizzo di mobilità dolce. Il sistema trasportistico è stato ampliato ed integrato di recente ed in tempi molto brevi: nei soli ultimi due anni è stata potenziata la linea tranviaria, sono state inaugurate una funicolare ed una teleferica ed è stata realizzata una stazione di interscambio gomma-ferro, ponendo grande attenzione all’integrazione del trasporto su ferro e/o gomma con la mobilità pedonale. Allo stesso modo sono state implementate le linee marittime che collegano le diverse sponde della città ed integrate alle linee su ferro e su gomma. Lo sviluppo e la riqualificazione della città sono dunque stati guidati dalla trasformazione del sistema trasportistico che ha rappresentato il vero motore della riqualificazione urbana. L’antico quartiere di Sultanahmet è stato interamente riqualificato e collegato, attraverso la linea tranviaria veloce che lo attraversa interamente, al resto della città fino ai quartieri più periferici. Allo stesso modo nel quartiere di Beyoglu che, dopo l’indipendenza era caduto in totale rovina, ha riacquistato l’antica eleganza che lo connotava. Il viale dell’Indipendenza (antica Rue De Pera) che attraversa tutto il quartiere è stato reso pedonale e con un tram vintage che percorre tutto il viale sono stati collegati il nodo di interscambio Taksim, dotato di metropolitana e funicolare, con il nodo di interscambio Tünel, dotato di tram veloce e trasporto su gomma. Nell’articolo si è inteso evidenziare come la riqualificazione urbana della città sia stata guidata da interventi integrati trasporto/territorio e come i risultati ottenuti, nel caso-studio, siano stati anche il frutto di politiche attente alla sicurezza sociale
    corecore