Article thumbnail

La poesia viaggia in treno.La ferrovia nella poesia italiana del Novecento

By A. LUZI

Abstract

L’articolo, dopo una premessa di carattere metodologico e sociologico, compie un excursus sulla presenza del treno, nuovo mezzo di comunicazione a partire dalla fine dell’Ottocento, nella poesia italiana del Novecento, partendo dalla novità tematica che questo mezzo di comunicazione rappresenta per l’immaginario poetico dell’ultimo secolo. Dagli scapigliati a Carducci a Montale a Luzi a Sereni a Caproni a Erba il saggio analizza i vari modi di rappresentazione della ferrovia nella poesia italiana del Novecento

Topics: pesia, ferrovia, novecento
Publisher: Cesati
Year: 2010
OAI identifier: oai:u-pad.unimc.it:11393/44599
Download PDF:
Sorry, we are unable to provide the full text but you may find it at the following location(s):
  • http://hdl.handle.net/11393/44... (external link)
  • Suggested articles


    To submit an update or takedown request for this paper, please submit an Update/Correction/Removal Request.