Article thumbnail

Alfredo Cottrau, 1839-1898, L'architettura del ferro nell'Italia delle grandi trasformazioni

By E. GUIDA and UGO CARUGHI

Abstract

All'A. sono da ascrivere i seguenti capitoli:- "la formazione, l'uomo pubblico, il tecnico, l'imprenditore", "La conquista delle grandi luci", "Il gran ponte girevole diTaranto", "Privative e ingegnosi altri trovamenti", "Regesto biografico; bibliografia". Alfredo Cottrau occupa un ruolo cruciale nella storia della tecnica dell'Italia unita, personalità geniale capace di saldare la sapienza imprenditoriale inglese con la tradizione teorica e sperimentalista della scuola francese. Progetta e dirige la costruzione di architetture "grandiose". Il tema del ponte ferroviario e non, delle grandi tettoie metalliche delle stazioni e teatri diventano una costante della sua attività. Porta a compimento la quasi totalità dell'intero fabbisogno italiano, dal ponte di Mezzanacorti sul Po al ponte girevole di Taranto, al teatro Politeama di Palermo

Topics: "architettura-ingegneria", "innovazione", "imorenditoria"
Publisher: electa napoli
Year: 2003
OAI identifier: oai:www.iris.unina.it:11588/178144
Download PDF:
Sorry, we are unable to provide the full text but you may find it at the following location(s):
  • http://hdl.handle.net/11588/17... (external link)
  • Suggested articles


    To submit an update or takedown request for this paper, please submit an Update/Correction/Removal Request.