Article thumbnail

Una nota su Brân e il Cid Campeador: nuove tracce di una continuità epico-narrativa celtoromanza

By F. Benozzo

Abstract

Ricerche etnofilologiche recenti hanno mostrato che la tradizione epica del medioevo romanzo deve essere interpretata nella sua continuità millenaria con narrazioni diffusesi oralmente a partire dall’epoca preistorica. In particolare, è possibile postulare l’esistenza di un ciclo eroico in lingua celtica incentrato sulla figura leggendaria di un eroe che manteneva caratteristiche arcaiche e demiurgiche legate a una figura totemica di corvide. Dopo aver riassunto i principali argomenti (stilistici e strutturali) che portano a questa interpretazione, questo articolo si sofferma su due versi del "Cantar de mio Cid" in cui è presente l’immagine di due corvi che marcano territorialmente l’inizio e la fine di un viaggio, per suggerire un’interpretazione stratigrafica di lunga durata della figura dell’eroe

Topics: Cantar del mio Cid Brân/Brennos epica orale europea continuità celtoromanza etnofilologia
Year: 2019
OAI identifier: oai:cris.unibo.it:11585/718672
Download PDF:
Sorry, we are unable to provide the full text but you may find it at the following location(s):
  • http://hdl.handle.net/11585/71... (external link)
  • Suggested articles


    To submit an update or takedown request for this paper, please submit an Update/Correction/Removal Request.