Skip to main content
Article thumbnail
Location of Repository

La salute precaria: quando diventa troppo facile guadagnare in salute

By Roberta Cavicchioli

Abstract

Bisogno, diritto, bene commerciabile. La salute è anzitutto domanda, – in senso letterale perché consente di riflettere sui valori, l’equità e sulla direzione di una società – per traslato, perché alimenta un mercato in continua espansione, mettendo a dura prova le strutture assistenziali preesistenti, poco competitive, o addirittura anacronistiche per cui già si auspicava una seria ristrutturazione. Incapaci di supportare concretamente le assunzioni di principio che andavano nella direzione di uno sviluppo universalistico e solidaristico, le politiche sanitarie dei paesi occidentali hanno oscillato, negli ultimi sessant’anni fra la salvaguardia della salute diritto inviolabile e la promozione spregiudicata di un mercato troppo promettente per essere sottoposto a vincoli

Topics: precarietà, salute, LCC:Social sciences (General), LCC:H1-99, LCC:Social Sciences, LCC:H, DOAJ:Social Sciences
Publisher: Osservatorio Processi Comunicativi
Year: 2011
OAI identifier: oai:doaj.org/article:6a1fdbc3ef144044821c106ec3c6864d
Journal:
Download PDF:
Sorry, we are unable to provide the full text but you may find it at the following location(s):
  • http://doaj.org/search?source=... (external link)
  • Suggested articles


    To submit an update or takedown request for this paper, please submit an Update/Correction/Removal Request.