Article thumbnail

Capuana e il popolo. Indagine sulla Sicilia

By L. Michelacci

Abstract

Il saggio analizza il rapporto di Luigi Capuana con la sua terra. A partire dagli scritti giornalistici pubblicati sulla "Nazione" di Firenze nel 1866, lo scrittore siciliano analizza le rivolte postunitarie con particolare attenzione alla Rivolta del sette e mezzo del settembre 1866. Il quadro che emerge è profondamente legato alla dimensione etnografica (quella di L. Vigo e G. Pitrè) e tratteggia i contorni di una Sicilia mitica. L'indagine sull'isola mette in luce la distanza dell'autore che è ideologicamente distante dal popolo e dalle vicende di quella terra. Per questa motivo, nelle "Paesane", il popolo è visto da lontano secondo il punto di vista dell'intellettuale del "nord" che attinge al serbatoio di tradizioni folcloriche

Topics: L. Capuana, Sicilia, Popolo
Year: 2016
OAI identifier: oai:cris.unibo.it:11585/572476
Download PDF:
Sorry, we are unable to provide the full text but you may find it at the following location(s):
  • http://hdl.handle.net/11585/57... (external link)
  • Suggested articles


    To submit an update or takedown request for this paper, please submit an Update/Correction/Removal Request.