Article thumbnail

LITCAR: Laboratorio Integrato Tecnologie e Controllo Ambientale nel Ciclo di Vita dei Rifiuti

By L. Morselli

Abstract

I rifiuti rappresentano, oltre che un costo inevitabile, una fonte di materia ed energia che allo stato attuale non viene debitamente valorizzata, con impatti rilevanti sull'intero sistema ambientale economico e sociale. Per ovviare a tale insostenibilità numerose direttive UE hanno fissato dei target riguardo a prevenzione, controllo, riciclo e recupero. Il settore in forte evoluzione tecnologica, ha notevole rilevanza economico-occupazionale ed è fonte di innovazioni diffuse. L'idea di un Laboratorio Integrato di Tecnologie e Controllo Ambientale nel Ciclo di Vita dei Rifiuti nasce pertanto dall'esigenza di creare un punto di riferimento regionale per una gestione più sostenibile dei rifiuti, che svolga attività di ricerca industriale, di sviluppo e di trasferimento tecnologico di interesse per la PA, le Società di Servizi Ambientali, gli Enti di controllo, gli Enti di Ricerca Pubblici e Privati e le Aziende del settore. OBIETTIVI DEL PROGETTO L'obiettivo generale del Progetto è l'ottimizzazione del sistema di produzione-trattamento dei rifiuti mediante interventi di tipo preventivo, innovativo e di controllo. I risultati previsti sono volti a trasferire, al tessuto regionale, tecnologie e strategie per una gestione complessiva dei rifiuti prodotti o smaltiti, con particolare attenzione ai vantaggi ambientali, alla fattibilità economica ed all'accettabilità sociale. OBIETTIVI DELLE ATTIVITA' DI RICERCA * Conoscenza dei principali flussi di rifiuti solidi urbani e di residui industriali in Emilia-Romagna, con particolare attenzione alla disponibilità di scarti organici del comparto agro-industriale e di materiali polimerici da raccolta differenziata urbana; * Progettazione di impianti di tipo integrato, che prevedono sia il recupero di energia sia il recupero di materia, con linee di trattamento idonee al ritiro di scarti industriali, verifica dell'idoneità degli scarti vegetali di maggior pregio per l'alimentazione dei bovini da carne; * Verifica dell'efficienza di strategie innovative per la bonifica dei siti contaminati; * Verifica di fattibilità del trattamento plasma assistito delle ceneri volanti e dei fanghi di levigatura del gres porcellanato con loro conseguente inertizzazione per un successivo reimpiego tramite deposizione su substrato o inserimento in matrici ceramiche massive; * Sviluppo di coloranti adatti per la realizzazione di inchiostri ink-jet atossici e biodegradabili, facilmente disinchiostrabili dalla carta stampata per la creazione di piattaforme di recupero ad hoc; * Valorizzazione e riciclo di polimeri termoplastici da raccolta differenziata per la produzione di manufatti per arredo urbano tramite la tecnica dello stampaggio ad iniezione; * Trattamento e conseguente valorizzazione dei fanghi derivanti da processi di smaltatura e levigatura del gres; * Messa a punto di strategie e strumenti innovativi di monitoraggio ambientale per la valutazione degli impatti generati a valle dei processi di trattamento e smaltimento dei rifiuti. OBIETTIVI DI TRASFERIMENTO TECNOLOGICO Gli obiettivi di trasferimento tecnologico riguardano lo studio dell'applicabilità industriale dei processi, dei prototipi o degli impianti pilota ideati all'interno del progetto. I campi del progetto interessati a questo aspetto sono: tecnologie innovative di bonifica biologica di siti contaminati, insilamento di scarti vegetali e nutrizione bovini, digestione anaerobica e produzione di biogas, stampaggio di materiali polimerici, riciclo di carta da ufficio stampata con inchiostri ecologici, applicazione di processi termici al plasma. Gli obiettivi di trasferimento tecnologico potranno essere accompagnati da studi di fattibilità economica e studi di LCA comparativo

Year: 2007
OAI identifier: oai:cris.unibo.it:11585/53553
Download PDF:
Sorry, we are unable to provide the full text but you may find it at the following location(s):
  • http://hdl.handle.net/11585/53... (external link)
  • Suggested articles


    To submit an update or takedown request for this paper, please submit an Update/Correction/Removal Request.