Article thumbnail

La BUR di oggi: tra futuro e passato

By M. Fumagalli

Abstract

La rivoluzione che dal 2004 segna il profondo rinnovamento della Biblioteca Universale Rizzoli (BUR) ridisegna quasi completamente il catalogo della casa editrice, attraverso l\u2019organizzazione delle collane secondo un diverso criterio, l\u2019apertura di nuove e il forte rinnovamento grafico dei libri. Nata anche nel contesto pi\uf9 generale del confronto dei libri tascabili con altri, soprattutto i collaterali ai giornali, in edizione di buona qualit\ue0 materiale e in vendita a un prezzo contenuto, la svolta impressa dalla Bur alla propria produzione va nella direzione del miglioramento e dell\u2019ammodernamento dell\u2019immagine dei propri prodotti editoriali. La storica sezione dei classici della casa editrice, pur mantenendo inalterati i consolidati criteri editoriali di preparazione dei libri, cambia dunque la propria veste con la grafica di Mucca Design, a cui \ue8 affidato il rinnovamento grafico di tutto il catalogo Bur. La sezione \ue8 organizzata oggi in sei collane: \uabClassici greci e latini\ubb, \uabPoesia\ubb, \uabTeatro\ubb, \uabClassici\ubb, i \uabClassici moderni\ubb, rispettivamente dedicate alle opere letterarie fino al Settecento e a quelle otto-novecentesche, e i \uabClassici del pensiero\ubb. La rivoluzione del 2004 mostra inoltre chiari i sintomi di un altro fenomeno caratteristico del panorama editoriale all\u2019avvio del nuovo millennio: il progressivo venir meno di un pubblico, per quanto frammentato come quello degli anni Ottanta e Novanta, di riferimento, e la sua sostituzione da parte di esigenze di lettura singolari e puntuali. Ci\uf2 determina un\u2019intensificazione delle politiche editoriali di titolo e di autore, la promozione di prodotti editoriali dall\u2019identit\ue0 singolare forte e il completo venir meno per le collane della loro funzione di proposte articolate per un pubblico preciso. La Bur rinuncia dunque all\u2019organizzazione del proprio catalogo in sezioni o collane per livelli di lettura (come la Superbur o \uabLa Scala\ubb), e sceglie la via della razionalizzazione attraverso la promozione di collane sulla base del genere, a cui il contemporaneo lettore-consumatore possa accedere per trovare il prodotto specifico per la propria esigenza di lettura. Questo accade evidentemente per la \uabVaria\ubb, ma anche per saggistica, nel cui ambito nasce la moderna o fortunata collana \uabFuturopassato\ubb, che raccoglie libri fortemente attuali. Anche la sezione della narrativa, organizzata in una collana di grandi successi editoriali e in una, \uabScrittori contemporanei\ubb, di opere del Novecento e di oggi, anche in edizione original, ha alla base una simile linea editoriale. La politica di titolo \ue8 portata all\u2019apice con \uabBur extra\ubb, una sorta di collana vetrina, trasversale ai generi della saggistica e della narrativa, che ospita libri di grande richiamo e attualit\ue0. La rivoluzione della nuova Bur si completa con la proposta di una linea di classici ispirata dall\u2019esigenza di pubblicare i testi della tradizione in una chiave attuale, informale e pi\uf9 vicina al lettore comune. Le collane \uabGrandi romanzi\ubb, \uabRadici\ubb, \uabPillole\ubb e \uabBur 60\ubb hanno alla base tale intenzione, che si concretizza in libri dall\u2019aspetto moderno, accattivante, in grado di attrarre il lettore-consumatore contemporaneo, a cui le opere classiche sono proposte come letture piacevoli ed accattivanti

Topics: Biblioteca Universale Rizzoli, tascabili
Publisher: place:Milano
Year: 2009
OAI identifier: oai:air.unimi.it:2434/61640
Download PDF:
Sorry, we are unable to provide the full text but you may find it at the following location(s):
  • http://hdl.handle.net/2434/616... (external link)
  • Suggested articles


    To submit an update or takedown request for this paper, please submit an Update/Correction/Removal Request.